Kengo Kuma

Kengo Kuma

Kengo Kuma è nato nel 1954.

Ha conseguito la laurea specialistica presso l’Università di Tokio nel 1979. Dopo gli studi alla Columbia University come Visiting Scholar, ha fondato la Kengo Kuma & Associates nel 1990.
Nel 2009 è diventato docente presso la Graduate School of Architecture all’Università di Tokyo.

Tra i principali progetti di Kuma spiccano il Kirosan Observatory (1995), Water/Glass (1995, insignito dell’AIA Benedictus Award), Stage in Forest, Toyoma Center for Performance Arts (che ha ottenuto l’Architectural Institute of Japan Annual Award nel 1997), Bato-machi Hiroshige Museum (che ha vinto The Murano Prize).

Oltre al teatro Ginza Kabukiza,  i suoi progetti più recenti includono Yusuhara Wooden Bridge Museum (2010), Asakusa Culture and Tourism Center (2012) , Nagaoka City Hall Aore (2012).
Relativamente alle sue opere all’estero, si segnalano il Besancon Arts and Culture Center e il FRAC Marseilles (Francia) inaugurati quest’anno.

Kuma ha inoltre pubblicato numerosi volumi, tra i quali Anti-Object, tradotto in inglese e gran parte dei suoi scritti più recenti – A Natural Architecture, A Small Architecture –pubblicati in cinese e coreano, stanno ottenendo ampi consensi tra i lettori di tutto il mondo.

A dicembre 2013, il MOMA New York e il Centre Pompidou hanno acquisito modelli e disegni delle sue opere principali per le loro collezioni permanenti.