La nostra produzione e le spedizioni sono totalmente operative. Salvatori è prima di tutto un’azienda di persone ed abbiamo messo in atto tutte le misure necessarie per tutelare la salute dei nostri collaboratori.

John Pawson

John Pawson è nato nel 1949 ad Halifax, Yorkshire.
Dopo un periodo trascorso nell’azienda tessile di famiglia, si è trasferito in Giappone dove per molti anni ha insegnato Inglese alla facoltà di Economia e Commercio dell’Università di Nagoya.
Verso la fine di questo periodo si è trasferito a Tokio, dove ha visitato lo studio dell’architetto e designer giapponese Shiro Kuramata. Dopo il ritorno in Inghilterra, si è iscritto all’Architecture Association di Londra, abbandonata nel 1981 per creare un suo studio. Sin dagli esordi, John ha privilegiato lo studio delle soluzioni ai problemi di spazio, proporzioni, luce e materiali rispetto allo sviluppo di manierismi stilistici, argomenti esplorati anche nel suo libro Minimum, pubblicato nel 1996, in cui esamina il concetto di semplicità nell’arte, nell’architettura e nel design riferendosi a numerosi contesti storici e culturali.

Tra i suoi primi incarichi si annoverano le dimore dello scrittore Bruce Chatwin, del direttore lirico Pierre Audi e della collezionista Doris Lockhart Saatchi, oltre a gallerie d’arte a Londra, Dublino e New York.
Le dimore private sono restate una costante nel suo lavoro, ma i progetti successivi hanno interessato un’ampia gamma di tipologie di edifici e dimensioni, come lo store esclusivo di Calvin Klein a Manhattan, le lounge dell’aeroporto di Hong Kong per Catai Pacific, un condominio per Ian Schrager in Gramercy Park a New York, la scenografia per un nuovo balletto presso la Royal Opera House di Londra e gli interni di uno yacht di 50 metri.

Negli anni John ha maturato una notevole esperienza in progetti di importanza storica, paesaggistica ed ecologica, per citarne alcuni: Sackler Crossing vincitore del premio RIBA – un camminamento sospeso sul lago dei Kew Gardens di Londra – e il monastero cistercense di Nostra Signora di Novy Dvur in Boemia, insignito a ottobre 2008 del Premio Internazionale Frate Sole per l’Architettura sacra.
La sua impronta è ovunque: dalle cucine Ikea prive di maniglie, alle lounge d’imbarco della Cathay Pacific, alla catena di alberghi ultra-trendy Schrager, alle pavimentazioni in

Lo studio delle soluzioni ai problemi di spazio, proporzioni, luce e materiali