IL BIM, UNA METODOLOGIA CHE UNISCE

Nuove figure professionali e sinergie per superare il gap generazionale

Nei prossimi anni assisteremo ad una profonda trasformazione dei processi di progettazione, realizzazione e gestione dei progetti di interior e delle architetture.

I processi decisionali per l’intero ciclo di vita degli immobili e delle infrastrutture, saranno sempre più determinati e guidati da sistemi informatizzati e automatizzati basati sull’utilizzo di software. Un passaggio che si inserisce in un contesto più ampio conosciuto come: Quarta Rivoluzione Industriale.

Il BIM (Building Information Modelling) è un tassello fondamentale per la rivoluzione digitale del settore delle costruzioni, che storicamente ha avuto grandi limitazioni nello sviluppare processi di automazione efficaci. Ne è un esempio la mancanza di prototipazione: il prototipo molto spesso coincide con la realizzazione del progetto stesso.

Il BIM permetterà di progettare e gestire l’intero ciclo di vita di edifici o infrastrutture attraverso dati digitali, realizzando dei veri e propri “prototipi virtuali” delle costruzioni, estendendo la prototipazione virtuale, che viene già utilizzata con successo nell’aerospaziale o meccanico, al settore delle costruzioni.
I prototipi virtuali permetteranno di prendere decisioni più consapevoli sulle prestazioni finali dell’edificio. Le scelte architettoniche, strutturali e di cantierizzazione saranno anticipate alle fasi iniziali del processo dando un ruolo centrale agli studi di progettazione.

Si assisterà entro breve ad una rimodulazione di ruoli, responsabilità e modelli di business nel settore delle costruzioni con l’introduzione di figure specificamente dedicate alla gestione dei progetti BIM come il BIM Manager, i BIM Coordinator o il BIM Specialist accanto alle classiche funzioni legate alle discipline architettoniche, strutturali ed impiantistiche.
Progettisti senior e nuovi professionisti potranno trarre vantaggio dall'avvento delle nuove tecnologie creando strutture lavorative integrate e sinergiche mettendo a disposizione le reciproche competenze.

La sinergia sarà la chiave per superare il gap generazionale.