La nostra produzione e le spedizioni sono totalmente operative. Salvatori è prima di tutto un’azienda di persone ed abbiamo messo in atto tutte le misure necessarie per tutelare la salute dei nostri collaboratori.

News

Il cantiere perfetto: organizzare l’allestimento in 3 step

08.2020

Se stai per intraprendere un progetto di costruzione o ristrutturazione, ci sono molti dettagli a cui pensare e lunghe e complesse attività da controllare, organizzare e mettere in pratica.

Controllo, azione, organizzazione

Prima di approntare un cantiere, occorre:

1. Analizzare attentamente l’organizzazione generale.

Ciò significa, considerare il periodo in cui si svolgeranno i lavori, la durata prevista, il numero massimo ipotizzabile di addetti, la necessità di predisporre logisticamente il luogo di lavoro, in grado di offrire un ambiente non solo tecnicamente sicuro e igienico, ma anche il più possibile confortevole e flessibile.

Al fine di definire nel modo più chiaro il cantiere è importante recintare l’area di lavoro e il suo perimetro. La recinzione impedisce l’accesso agli estranei e segnala in modo chiaro e semplice la zona dei lavori.

2. Utilizzare le recinzioni per delimitare le aree

Poiché s’ipotizza il passaggio di persone in prossimità delle aree di lavoro e di spazi condominiali comuni, vanno sempre utilizzate le recinzioni, sbarramenti, protezioni, segnalazioni e avvisi che devono essere mantenuti in buone condizioni e molto ben visibili al fine di garantire la sicurezza di tutti.

3. Tenere le aree di lavoro pulite

Per quanto riguarda lo smaltimento delle macerie e il tiro al piano dei materiali edili si suggerisce un argano da cantiere, in alternativa l’utilizzo della piattaforma.

L’utilizzo di queste attrezzature deve essere sempre movimentato da manovalanza specializzata.

Inoltre, le aree di transito vanno sempre mantenute curate e devono essere libere da materiale che ne ostacoli la normale circolazione.

La buona norma all’interno del cantiere prevede sempre la copertura dei passaggi non soggetti alle lavorazioni con tessuto non tessuto, pannelli di masonite e cartone. Il tutto per proteggere la pavimentazione sottostante.